Tito El Bambino ci racconta la storia di cui è vittima El Gran Perdedor

tito-el-bambino-ci-racconta-la-storia-di cui-è-vittima-el-gran-perdedor

Con El Gran Perdedor, Tito El Bambino si allontana ancora una volta dallo stile che ha reso grande: il reggaeton.

Latitano ancora notizie approfondite sul prossimo album in lavorazione di Tito El Bambino, ma c’è ufficialmente il primo estratto proveniente dal venturo Alta Jerarquía. Si tratta di una piacevolissima bachata con l’influenza andalusa del flamenco, evidenziata anche dalla cover, che è il nuovo risultato della collaborazione nata tra “El Patron” e Luis Berrios. Il suddetto brano racconta della perdida del grande amore subìta dal grande sconfitto.

La carriera musicale di Efraín David Fines Nevares inizia nel 1995 con il duo da lui creato con Hector El Father chiamato “Héctor y Tito”, scioltosi nel 2004.

Fu solo in quel periodo che iniziò a coltivare la sua carriera da solista, lanciando nel 2006 il suo primo album chiamato Top of the Line, che vedeva la partecipazione di altri esponenti come Don Omar e Daddy Yankee.

Un anno dopo ha pubblicato l’album It’s My Time, con le collaborazioni di artisti come RKM & Ken-Y e Toby Love, di cui ha venduto 1,2 milioni di copie in tutto il mondo.

Nel 2012 Tito ‘El Bambino’ ha rilasciato il suo quinto album in studio Invicto, che contiene 14 canzoni e 2 bonus track pubblicate in seguito, e partecipazioni speciali di colleghi come Marc Anthony, l’artista urbano Yandel, il gruppo cristiano Tercer Cielo e il salsero Tito Nieves.

A seguire Tito El Bambino – El Gran Perdedor:

  • Follow Objetivo Reggaeton on FACEBOOK
  • Follow Objetivo Reggaeton on GOOGLE +
  •             Objetivo Reggaeton on PINTEREST
  • Follow Objetivo Reggaeton on TWITTER
  • Follow Objetivo Reggaeton on TUMBLR