I recenti problemi con la giustizia degli Artisti Reggaeton

i-recenti-problemi-con-la-giustizia-degli-artisti-reggaeton

“Non ho derubato nessuno, ho solamente commesso un errore”, ha dichiarato Farruko di fronte al serio problema legale che lo potrebbe condurre dietro le sbarre.

Nell’aprile 2018, dopo aver cercato di oltrepassare la dogana di Porto Rico con 50.000 dollari non dichiarati alle autorità, il reguetonero ha trascorso due giorni in prigione ed il prossimo giugno dovrà presentarsi al tribunale di San Juan per sapere se andrà nuovamente in carcere, oppure se potrà godere del regime di libertà vigilata.

Il caso di Farruko, che non a caso é l’autore di Más Dinero Más Problemas, non è l’unico nel genere urbano, la corrente musicale che da qualche anno domina il mercato internazionale. Alcuni dei suoi principali esponenti hanno ultimamente affrontato accuse di plagio, furti ed estorsioni.

Farruko, Anuel AA, Karol G, Ozuna, Maluma, e le accuse di plagio, furti ed estorsioni.

Recentemente Anuel AA e Karol G sono stati vittime di una rapina in un hotel di Santiago del Cile, durante il loro tour di Culpables. Quando i due fidanzati sono rientrati in albergo, al termine del loro concerto, hanno preso atto che dalla loro stanza erano stati trafugati gioielli, vestiti, soldi e computer per un valore di circa 250.000 dollari.

All’inizio del 2019, invece, Ozuna é stato coinvolto nello scandalo collegato alla morte di Kevin Fret. Tutto inizia nel 2017 con l’interprete di El Farsante che si presenta negli uffici dell’FBI di Miami per denunciare il deceduto reggaetonero per estorsione, poiché lo aveva minacciato rendere pubblico un suo video a luci rosse di quando era minorenne. Per per non far divulgare il compromettente filmato, Ozuna aveva accettato di pagare più di 50.000 dollari.

Maluma è stato accusato nel maggio 2018 di aver plagiato una traccia K Pop. Secondo i fan di quel genere musicale, la sua canzone Marinero è simile a Thank You del gruppo GOT7. Il cantante colombiano, che qui sotto ammiriamo nella splendida performance Billboard Music Awards, era stato al centro di un altro scandalo nel 2016, quando attraverso la piattaforma change.org gli si chiedeva la rimozione dal video su YouTube di Cuatro Babys perché considerata una traccia che umilia volutamente le donne.

Altri “speciali” di Objetivo Reggaeton